ASD VALLESINA – AURORA CALCIO JESI 5 – 2
0

ASD VALLESINA – AURORA CALCIO JESI 5 – 2

Vittoria numero tre per l’Asd Vallesina, la seconda da tre punti. Nel secondo derby dell’anno supera tra le mura amiche l’Aurora Calcio Jesi con il punteggio di 5 a 2. Partenza sottotono per i padroni di casa, schiacciati dagli ospiti nella propria metà campo e dopo pochi minuti già sotto di un gol, agevolato da una leggerezza difensiva. La sberla serve a riordinare le idee e a riprendere l’iniziativa con più criterio. Il pareggio arriva grazie a uno spunto sulla sinistra di Ristè, che calcia sottoporta un rasoterra spinto in gol da Marasca junior. Primo tempo che resterebbe in equilibrio se Bitti non si inventasse le giocate che di fatto decidono la partita. Prima raccoglie spalle alla porta una palla apparentemente innocua al centro della trequarti, e con due piroette di suola manda a bere centrale e portiere appoggiando comodamente in rete. Poi, sulle ali dell’esaltazione, il funambolo barbuto sfonda sulla destra grazie a un rimpallo e fa 3 a 1 con un diagonale secco. Il tutto in una manciata scarsa di minuti, quanto basta agli arancioni per mascherare un approccio tutt’altro che promettente.

Nel secondo tempo il Vallesina allunga addirittura grazie al portiere-mister Valeri. Salito oltre la metà campo per creare superiorità e sparigliare le marcature aurorine, è bravo e indisturbato nell’infilare un tiro di prima intenzione alle spalle del collega avversario. Nonostante il punteggio i padroni di casa continuano a non brillare, sia nell’assetto tattico che nel fraseggio, spesso poco preciso. Capitan Marasca non gradisce e alza la voce, quindi passa dalle parole ai fatti: è caparbio nel vincere un contrasto e inesorabile nello sparare una gran botta sotto il sette per il 5 a 1. Non sazio, qualche azione dopo s’invola sulla sinistra e spedisce sul secondo palo un fendente basso all’indirizzo di un Felcini lanciatissimo, ma purtroppo il diez nostrano calcia a lato strozzando l’urlo dei tifosi pronti al delirio. Nel finale l’Aurora fa 5 a 2 su penalty, provocato da un eccesso di generosità di Spadoni. Il top player si immola sulla linea di porta respingendo un gol fatto, la palla sguscia via e lui ci si tuffa sopra con petto, ascelle e, secondo l’arbitro, anche con un braccio. Il Carbonari Palas resta inespugnato e la classifica cresce. Ma attenzione a non sottovalutare i prossimi impegni, se si vuole un posto di rilievo nel girone serve di più. Forza Vallesina!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ASD Vallesina