Vallesina-Avis Arcevia 3-3 (1-2)
0

Vallesina-Avis Arcevia 3-3 (1-2)

BRACACCINI-SAVERI-MARASCA C.

Appena 3 giornate passate e per il Vallesina è già tempo di sfide da dentro o fuori, non tanto per la classifica quanto per l’atteggiamento e l’applicazione messi in campo, insufficienti nelle ultime 2 uscite. Il ritorno all’amata Carbonari, da questo punto di vista, riconsegna alla squadra grigio-arancio lo spirito giusto, quello che Mister Capomagi  aveva chiesto in settimana.

L’avversario da affrontare, l’Avis Arcevia, non era sicuramente dei più facili, ma chi conosce il Vallesina sa bene che questo non rappresenta un handicap per la squadra, tutt’altro. Pronti via e gli ospiti confermano di essere una collettivo tosto e quadrato passando in vantaggio dopo una grossa occasione non concretizzata da Saveri. Qualche minuto per riprendersi dallo shock e il Vallesina comincia pian piano a creare gioco, anche se le occasioni tardano ad arrivare: allo scadere ci pensa Bracaccini, al primo gol ufficiale in grigio-arancio, a trovare il pari con un’azione insistita. Neanche il tempo di rimettere palla a centrocampo che un fallo ingenuo del Vallesina, il sesto, consente all’Arcevia di tornare immediatamente in vantaggio su tiro libero.

Nella ripresa il Vallesina scende in campo grintoso e veloce, aggredendo gli ospiti su tutti i palloni e giocando i migliori 15, 20 minuti di tutta la stagione: arriva il pareggio con una bomba di Saveri che buca il portiere arceviese tra le gambe e tante occasioni tra cui il palo di Bitti e un salvataggio su “cucchiaino” di Cristiano Marasca. Ma un fallo quantomeno discutibile fischiato per l’Arcevia fa sprofondare il Vallesina nell’incubo: ancora tiro libero cui si aggiunge l’espulsione di Saveri per proteste. Dal dischetto, però, il cecchino dell’Avis stavolta coglie il palo e la squadra di Capomagi resiste in inferiorità mantenendo il pareggio. Paradossalmente, con l’entrata del quinto uomo cala il ritmo dei padroni di casa e Bosi diventa assoluto protagonista con almeno 3 interventi miracolosi. Così, ad una manciata di minuti dal termine l’Avis Arcevia torna ancora  in vantaggio con un appoggio in rete dal secondo palo, ma per la terza volta il Vallesina trova la forza di pareggiare in extremis con Cristiano Marasca, che sigla il 3-3 finale sugli sviluppi di un tiro libero respinto dal portiere ospite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ASD Vallesina