Vallesina C5 – Virtus Fabriano 0-3
0

Vallesina C5 – Virtus Fabriano 0-3

Il Vallesina è chiamato a reagire dopo la pesante sconfitta di Macerata e l’avversario non è dei più semplici perché la Virtus è squadra tosta ed esperta oltretutto in un buon periodo di forma.

PRIMO TEMPO

Nei primi 30’ minuti (come del resto per tutta la partita) la differenza di classifica tra le due squadre non si vede. Il Vallesina chiuso in difesa cerca di sfruttare le ripartenze e si presenta davanti la porta ospite in maniera pericolosa almeno in un paio di circostanze: con Ristè che aggancia benissimo un rilancio di Bosi e poi è chiuso dal portiere in uscita e con Marcelletti che da posizione defilata non riesce a superare il numero uno ospite.
Anche la Virtus è chiusa e compatta in difesa, la differenza con gli jesini è che in fase di impostazione di gioco può contare su un giocatore di categoria superiore, ma nonostante ciò le occasioni per i fabrianesi stentano ad arrivare.
La partita si sblocca all’ultimo minuto della prima frazione ed il gol è frutto di un infortunio della difesa locale: Bosi in uscita su palla alta è travolto dal proprio compagno di squadra Venturini perde la sfera che finisce nei piedi dell’attaccante ospite che a porta vuota insacca facile facile.
Lo svantaggio è immeritato per i ragazzi di Mr. Sabbatini ma è la perfetta fotografia dell’attuale situazione della formazione jesina che nonostante l’impegno profuso è punita alla prima distrazione.

SECONDO TEMPO

Il Vallesina sotto di una rete alza il baricentro guadagnando campo e costringendo la squadra di Fabriano in difesa nel tentativo di pareggiare. Le occasioni per il pari (più che meritato) ci sarebbero pure, ma a portiere battuto è il palo a negare la rete su tiro di Marasca Roberto mentre su azione di rimessa Marcelletti da buona posizione spara alto ed infine viene negato un rigore a Casagrande atterrato in area dal portiere ospite.
La ricerca del gol porta i ragazzi di casa a sbilanciarsi e su azione di contropiede subiscono lo 0-2, ancora una volta è premiata l’esperienza e la concretezza ospite.
Sotto di due reti il Vallesina continua il proprio forcing ma le conclusioni verso la porta avversaria sono imprecise.
La Virtus invece sfrutta le azioni di rimessa, meriterebbe un calcio di rigore per fallo di mano sulla riga di porta, e allo scadere realizza il definitivo 0-3.

Nonostante la sconfitta la partita della Carbonari ha dimostrato che il Vallesina può giocare alla pari con la maggior parte delle squadre del girone e che spesso il risultato è conseguenza della diversa fiducia nei propri mezzi piuttosto che del divario tecnico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ASD Vallesina