VALLESINA C5 – CUS CAMERINO 3-3 (1-1)
0

VALLESINA C5 – CUS CAMERINO 3-3 (1-1)

FESTIVAL DEL CALCIO DI RIGORE ALLA CARBONARI

Primo tempo

Il Vallesina soffre da sindrome di inizio partita e così i primi minuti sono favorevoli alla squadra ospite che crea le migliori occasioni ed al 6’ si porta in vantaggio su calcio di rigore (il primo della partita) concesso quantomeno discutibilmente non tanto per il fallo, che era evidente, quanto per la posizione in cui è avvenuto. Il gol comunque ravviva la partita e sveglia i ragazzi di casa che guadagnano campo e creano in diverse occasioni i presupposti per il pari.
Allo scadere del tempo il direttore di gara per par condicio concede un tiro dal dischetto(…e sono due), discutibile anch’esso, al Vallesina. Capomagi trasforma con sicurezza e la prima frazione si chiude sull’1-1.

Secondo tempo

La ripresa segue l’inerzia del finale del primo tempo con il Vallesina che tenta di fare la partita ma il Camerino è chiuso in difesa e le occasioni stentano ad arrivare.
Intorno al 10’ è Ristè ad azzeccare la zampata giusta e a portare in vantaggio gli jesini.
I locali avrebbero anche l’occasione per aumentare il vantaggio ma mancano di precisione.
Gli ultimi 15 minuti vedono un solo protagonista in campo: l’ARBITRO!
Il direttore di gara prima regala il secondo calcio di rigore al Camerino (..e tre!) che l’attaccante realizza portando il risultato sul 2-2.
Poi espelle il capitano della squadra ospite (per proteste ..forse!), vantaggio numerico che il Vallesina non concretizza, e di nuovo rimette i panni di Babbo Natale fischiando la quarta massima punizione della gara (3 per il Camerino!) per un fallo di mani inesistente.Il rigorista ospite ringrazia e porta la propria squadra in vantaggio, 2-3.
Nel minuto finale avviene il CAPOLAVORO: il Vallesina è in forcing, Capomagi si avventa su una corta respinta nell’aera avversaria e cade a terra dopo una spinta del difensore, l’arbitro coglie al volo l’occasione e accorda il quinto rigore della gara! Lo stesso “presidentissimo” Capomagi trafigge il portiere dai sei metri siglando il definitivo 3-3. Triplice fischio e tutti scontenti sotto la doccia!

Rammarico in casa Vallesina che si era portato in vantaggio con l’unico gol su azione della partita ed aveva neutralizzato gli attacchi del Camerino, mai realmente pericoloso nei secondi 30 minuti. La poca mira sotto porta ed il tilt totale dell’arbitro (non me ne voglia..) hanno però rimandato ancora l’appuntamento con la vittoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ASD Vallesina